28 luglio - 30 ottobre 2020
SUPER 15: interviste agli espositori
News
Edizione 16
13.03.2020
Piera Moretti, Brand Manager di SALCE 197
Abbiamo trovato tanto interesse, soprattutto da parte dei compratori internazionali. Il livello degli espositori, indipendentemente dal tipo di prodotto, è alto, e questo aiuta con la selezione dei buyer. L’evento ha un format contenuto, fattore che trovo positivo: qualità e non quantità. Anche per quanto riguarda i contatti, nei fatti la selezione è importante e bastano quelli giusti. Abbiamo incontrato buyer di catene distributive, anche da Giappone, Stati Uniti, Nord Europa, e per questo riteniamo che il salone sia un bel trampolino di lancio.
 
Manuela Carini, Sales Manager Italia di LELO
Al salone ho avuto modo di conoscere tanti nuovi brand, ho trovato una selezione molto ben fatta e prodotti di qualità. Bello anche l’allestimento, il format rende la presentazione al tempo stesso omogenea e sofisticata. La qualità dei buyer è molto alta, abbiamo avuto un bel feedback, soprattutto buyer italiani ma anche inglesi e spagnoli. Il nostro obiettivo era farci conoscere in segmenti di distribuzione dove finora la nostra categoria di prodotto non era presente, e ci siamo riusciti.
 
Rosemary Eribé, CEO e founder di ERIBÉ
Super è stata un’esperienza molto positiva. La dimensione del salone permette agli espositori di conoscersi e rende più semplice per i buyer orientarsi e scoprire novità. Anche l’allestimento aiuta, favorendo i contatti con i buyer. Già dal primo giorno abbiamo lavorato moltissimo, abbiamo scritto ordini continuamente. La manifestazione ha una dimensione contenuta, ma la qualità dei buyer è molto alta, volevamo trovare soprattutto nuovi clienti – per quelli abituali abbiamo uno showroom – e abbiamo incontrato nuovi buyer italiani, svizzeri, soprattutto boutiques, che hanno anche più di un punto vendita, e abbiamo fatto tanti ordini. La partecipazione è stata per noi molto strategica.
 
Laura Pujol, Co-founder and Brand developer di ZYNE OFFICIAL
Lo spazio è fantastico, l’atmosfera è ottima e la qualità dei brand molto alta. Abbiamo incontrato buyer soprattutto italiani, stampa internazionale e agenti dagli Stati Uniti. Cercavamo contatti ed è andata molto bene. L’organizzazione è stata impeccabile. Vogliamo far crescere il brand, per far conoscere la nostra mission e i nostri valori, ed essere stati scelti tra i Siper Talents è stato per noi bellissimo.
 
Laura Facchetti, Customer Direction di AFTER LABEL
Tanti contatti e clienti interessanti nei primi due giorni della fiera: in particolare nella giornata di giovedì non ci aspettavamo una simile affluenza. Partecipiamo con un altro brand della nostra azienda a Pitti Uomo e con After Label siamo a Super da tre edizioni, e posso confermare che Pitti Immagine è sempre sinonimo di altissima qualità.
 
Gaynor Bongard, fondatrice e proprietaria di GAYNOR BONGARD
Super è una fiera molto importante, la nostra preferita rispetto alle altre manifestazioni del settore, sia per la qualità dei suoi compratori che per la sua internazionalità. La location è bellissima, lo staff sempre gentile e disponibile e siamo abituati a lavorare molto bene, registrando sempre un buon flusso di nuovi contatti.
 
Isabella Clementini, fondatrice e proprietaria di I ISABELLA CLEMENTINI

Super è l’unica fiera a cui partecipiamo, e anche in questa edizione sono assolutamente contenta della mia scelta. Sicuramente i dati sono un po’ falsati a causa dell’emergenza sanitaria scoppiata proprio in questi giorni, ma nonostante questo abbiamo incontrato nuovi compratori italiani e abbiamo confermato clienti internazionali provenienti da Russia e Giappone. Non un grande quantità, ma un’affluenza mirata di addetti del settore. La fiera è facilmente fruibile, concentrata e facile per i compratori.