L’universo stilistico di Avant Toi
News
Edizione 16
24.09.2020
Un nuovo modo di vivere il cachemire
Una costante ricerca dell’insolito, dell’inaspettato. Una rottura dei canoni estetici e stilistici del mondo del cachemire che si esprime in un distacco sempre maggiore dalle regole nella lavorazione dei filati, e conferisce ai capi un aspetto sofisticato e all’avanguardia. Ognuno di essi diviene inconfondibile. Fondato nel 1994 da Mirko Ghignone all’interno del gruppo Liapull, Avant Toi nasce con il desiderio di soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente e in continuo cambiamento, offrendo la solidità e la durabilità nel tempo garantite da 60 anni di esperienza di Liapull e dalla dedizione dei suoi artigiani.

Cosa contraddistingue il mondo womenswear di Avant Toi? 
Un forte legame con il mondo dell’arte e la ricerca stilistica ed estetica. Si contraddistingue ed eccelle per quanto riguarda la sperimentazione delle tecniche di lavorazione dei filati ma soprattutto per l’innovativa colorazione, che rivoluziona il mondo della tintura in capo. Centrale in questo processo è l’introduzione della colorazione ad aerografo, il quale rende ogni capo indossato unico ed irripetibile, con le sue sfumature che raccontano ognuna una storia. 

Chi è la donna Avant Toi?
Una donna che indossa capi destroyed, sfumati, spalmati, lavorazioni in continua evoluzione. Le linee femminili e maschili si confondono in una dimensione parallela, la cui forma è definita solo dalla personalità di chi la indossa. 

Quali sono le ispirazioni, i materiali e le tendenze della prossima collezione? 
Il tema ispiratore della collezione PE 2021 è il favoloso Orient Express, che faceva sentire l’Est terribilmente, esoticamente più vicino. Piaceri e misteri, lusso e spezie, fasto e fascino che perdura. 
La donna viene valorizzata dalla seta frusciante di colori e dipinta a mano, in pantaloni a vita alta e gamba larga, abitini scivolati e quasi liquidi, giacchine e maglie che abbracciano elegantemente le forme e accompagnano spigliati tutte le ore. Ci sono righe pennellate nei colori di collezione, come sulla giacca di seta blu che in origine era stampata a fiori, oppure nel tessuto lavorato a costine in morbidissima viscosa. Per la stagione calda sono tante le proposte in lino e cotone. 
Come di consueto, i grandi teli che completano il look Avant Toi  conservano materiali, colori e fantasie della collezione: seta dipinta a mano, o con inserti di foulard vintage, o stampata e poi colorata a mano, nelle suggestioni dei toni Silence, Apple, Marmelade, fino ai blu dal movimento quasi liquido. 

Qual è la cosa che la rende più orgoglioso del brand? 
Avere un fan club che si autoalimenta per la piacevolezza nell’indossare i nostri capi. 

Quali cambiamenti ha portato secondo lei il lockdown che abbiamo appena vissuto a livello di stile e di cura personale? 
Non sprecare il nostro tempo, la consapevolezza di quanto siamo delicati e l’abitudine dell’uso della mascherina. 

Il suo primo ricordo legato al mondo della moda? 
A otto anni ho fatto la mia prima creazione direttamente su una macchina da maglieria, si trattava di una sciarpa in lana con le tasche che mia madre ha poi inserito in collezione. 

Un'icona di stile, di ieri o di oggi. 
Grace Kelly.